Ravenna IGT

Vino a Indicazione Geografica Tipica - Approvato con D.M. 18.11.1995, G.U. 285 del 06.12.1995


--- Confine regionale    --- Confine provinciale  ♦ Zona di produzione

 


Ravenna - Vino I.G.T.


1. Tipologie e Uve del Vino IGT Ravenna

 

  • Ravenna Bianco (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal Colore giallo paglierino più o meno intenso, Odore di buona intensità con sentori floreali e/o fruttati prevalenti a seconda della composizione varietale e dell’ambiente di coltivazione e Sapore da secco a dolce, sapido.

  • Ravenna Bianco Vivace (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal Colore giallo paglierino più o meno intenso, Odore di buona intensità con sentori floreali e fruttati prevalenti a seconda della composizione varietale e dell’ambiente di coltivazione e Sapore da secco a dolce, sapido.

  • Ravenna Bianco Frizzante (Vino Bianco Frizzante)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Frizzante dal Colore giallo paglierino più o meno intenso, Odore di buona intensità con freschi sentori floreali e fruttati prevalenti a seconda della composizione varietale e dell’ambiente di coltivazione e Sapore da secco a dolce, sapido.

  • Ravenna Bianco Spumante (Vino Bianco Spumante)
  • Versioni: Spumante Brut-nature /Extra-brut /Brut /Extra-dry /Dry /Demi-sec /Doux
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Spumante dalla Spuma fine e persistente, Colore giallo paglierino, Odore con note floreali e fruttate fresche a cui si possono associare sentori di crosta di pane più o meno intensi a seconda della durata del periodo di affinamento sui lieviti e Sapore da brut nature a dolce, fresco, tendenzialmente secco e sapido.

  • Ravenna Rosso (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore vinoso, con note fruttate più o meno mature che talora si accompagnano a note floreali, più spesso di viola, e a note speziate, a seconda della composizione varietale e dell’areale di coltivazione e Sapore da secco a dolce, di buona morbidezza e giusta acidità.

  • Ravenna Rosso Vivace (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore vinoso, con note fruttate più o meno mature che talora si accompagnano a note floreali, più spesso di viola, e a note speziate, a seconda della composizione varietale e dell’areale di coltivazione e Sapore da secco a dolce, di buona morbidezza e giusta acidità.

  • Ravenna Rosso Frizzante (Vino Rosso Frizzante)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Frizzante dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore vinoso, con note floreali e fruttate fresche e Sapore da secco a dolce, di buona freschezza e sapidità.

  • Ravenna Rosso Novello (Vino Rosso Novello)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Novello dal Colore rosso rubino brillante, Odore vinoso e con spiccate note fruttate e Sapore di buona morbidezza e giusta acidità.

  • Ravenna Rosso Passito (Vino Rosso Passito)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 13% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Passito dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore con note fruttate più o meno mature che talvolta si accompagnano a note floreali e/o speziate, dal Sapore dal secco al dolce, caratteristico, equilibrato.

  • Ravenna Rosato (Vino Rosato)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato dal Colore rosato, con varie intensità e tonalità, Odore con note fruttate prevalenti e Sapore da secco a dolce, di giusta morbidezza e freschezza, sapido.

  • Ravenna Rosato Vivace (Vino Rosato)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato dal Colore rosato, con varie intensità e tonalità, Odore con note fruttate prevalenti e Sapore da secco a dolce, di giusta morbidezza e freschezza, sapido.

  • Ravenna Rosato Frizzante (Vino Rosato Frizzante)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato Frizzante dal Colore rosato, con varie intensità e tonalità, Odore con lievi note floreali, cui si accompagnano note fruttate più decise e Sapore da secco a dolce, di giusta morbidezza e freschezza, sapido.

  • Ravenna Rosato Spumante (Vino Rosato Spumante)
  • Versioni: Spumante Brut-nature /Extra-brut /Brut /Extra dry /Dry /Demi-sec /Doux
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato Spumante dalla Spuma fine e persistente, Colore rosato, con varie intensità e tonalità, Odore con note floreali e fruttate, a cui si accompagnano sentori legati all’affinamento più o meno prolungato sui lieviti e Sapore da brut nature a dolce, fresco e sapido.

  • Ravenna (con indicazione di uno o due vitigni a bacca bianca - anche nelle tipologie Vivace, Frizzante e Spumante) (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • => 85% Uno o Due Vitigni a bacca bianca tra i seguenti:  Bombino bianco, Chardonnay, Famoso, Garganega, Grechetto Gentile, Malvasia (da Malvasia Bianca di Candia e/o Malvasia di Candia aromatica e/o Malvasia Istriana), Montù, Moscato bianco, Pinot bianco, Riesling, Sauvignon, Trebbiano (da Trebbiano romagnolo e/o Trebbiano toscano).
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal Colore giallo paglierino più o meno intenso, Odore buona intensità, con una variegata gamma di sentori floreali e/o fruttati variabili in composizione ed intensità a seconda del vitigno e dell’ambiente di coltivazione; nella tipologia spumante possono affiancarsi sentori legati ad un affinamento più o meno prolungato sui lieviti; i vini con l’indicazione di vitigno “Famoso”, “Moscato” e “Malvasia” possono presentare note di moscato e di rosa più o meno spiccate. Sapore da secco a dolce, più o meno fresco, sapido.

  • Ravenna (con indicazione di uno o due vitigni a bacca nera - anche nelle tipologie Vivace e Frizzante) (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • => 85% Uno o Due Vitigni a bacca nera tra i seguenti:  Alicante, Ancellotta, Barbera, Bonarda, Cabernet franc, Cabernet sauvignon, Canina nera, Centesimino, Ciliegiolo, Fortana, Malbo gentile, Marzemino, Merlot, Negretto, Pinot nero, Raboso (da Raboso veronese), Refosco dal peduncolo rosso, Sangiovese, Syrah, Terrano, Uva Longanesi.
  • => 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore vinoso, con note fruttate più o meno mature che talora si accompagnano a note floreali, più spesso di viola, e a note speziate, a seconda del vitigno e dell’areale di coltivazione; in particolare si segnala una spiccata nota di rosa nei vini derivati dal vitigno Centesimino e la caratteristica nota di liquerizia tipica dei vini di Uva Longanesi, e Sapore da secco a dolce, più o meno morbido e più o meno fresco a seconda delle tipologie, di buona sapidità e pienezza.

  • Ravenna Novello (con indicazione di uno o due vitigni a bacca nera) (Vino Rosso Novello)
  • Versioni: Secco 
  • => 85% Uno o Due Vitigni a bacca nera tra i seguenti:  Alicante, Ancellotta, Barbera, Bonarda, Cabernet franc, Cabernet sauvignon, Canina nera, Centesimino, Ciliegiolo, Fortana, Malbo gentile, Marzemino, Merlot, Negretto, Pinot nero, Raboso (da Raboso veronese), Refosco dal peduncolo rosso, Sangiovese, Syrah, Terrano, Uva Longanesi.
  • => 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal Colore rosso rubino brillante, più o meno intenso e con riflessi dal rosso al violetto a seconda del vitigno, Odore vinoso e con spiccate note fruttate e Sapore di buona morbidezza e giusta acidità.

__________

(Legenda simboli: > maggiore di; < minore di; >< da-a; = uguale a; => uguale o maggiore di; =< uguale o minore di).


2. Territorio e Zona di produzione del Vino IGT Ravenna

L'area geografica vocata alla produzione del Vino IGT Ravenna si estende per due terzi nella pianura del ravennate e il restante, a partire da poco sopra la Via Emilia verso sud-ovest, in collina e in montagna. Non sono presenti monti particolarmente elevati e il tratto collinare consiste di rilievi più o meno dolci inframmezzati da valli che scendono perpendicolarmente all’Appennino fino al piano: le principali sono le valli di Senio, Lamone e Marzeno.

La Zona di Produzione del Vino IGT Ravenna è localizzata in:

  • provincia di Ravenna e comprende l'intero territorio provinciale.

3. Vinificazione e Affinamento del Vino IGT Ravenna

Nelle fasi di vinificazione sono ammesse soltanto le pratiche enologiche leali e costanti della zona atte a conferire ai vini le loro peculiari caratteristiche di qualità.

Le pratiche enologiche di vinificazione del Vino IGT Ravenna prevedono, tra l'altro, che:

  • La resa massima dell’uva in vino finito, pronto per il consumo, non deve essere superiore all’80%.

4. Produttori di Vino IGT Ravenna

Con l’utilizzo della IGT Ravenna i Produttori Vinicoli Emiliano-Romagnoli sono orgogliosi di presentare al consumatore un Vino di qualità che ha più cose da raccontare rispetto ad altri: da dove proviene, come viene lavorato, le origini storiche, le caratteristiche e le peculiarità che lo identificano in un territorio ben definito, soprattutto durante la Visita alle Cantine che operano nell'ambito di questa denominazione.


5. Abbinamenti gastronomici con il Vino IGT Ravenna

Piatti a base di carne e pesce, formaggi freschi e piatti tipici della tradizione emiliana.


6. Storia e Letteratura del Vino IGT Ravenna

Strabone parla di Ravenna come di una città fondata dai Greci, che la cedettero agli Umbri Sapini o Sarsinati, per liberarsi delle molestie degli Etruschi. Il Ravennate, quindi, fu luogo d’incontro di civiltà differenti, che apportarono il loro contributo anche all’attività agricola.

Nel I secolo a.C., Strabone attesta la coltivazione della vite anche nelle zone paludose intorno a Ravenna: “È motivo di stupore il fenomeno della vite che le paludi producono e fanno sviluppare rapidamente con abbondanza di frutto, anche se poi si estingue in 4 o 5 anni. E Plinio nomina l’uva spionia che si ingrossa col caldo e le piogge autunnali e matura bene con la nebbia”. Varrone riferisce che nella campagna di Faenza “ogni iugero rende 300 anfore di vino e per questo ivi le viti sono chiamate trecenarie”.

Tra l’altro, in epoca romana, il Faventinum era uno dei vini italiani denominati, quindi doveva trattarsi di una produzione consolidata e di un certo pregio. A Russi, poi, esistono ancora oggi i resti di una villa romana dotata di un pressatoio per le uve di una certa dimensione. La presenza, ancora oggi, di Vitis vinifera ssp. silvestris nelle Pinete storiche di Ravenna e l’esistenza di una viticoltura piuttosto evoluta già in epoca romana fa supporre che in zona sia avvenuta una qualche attività di domesticazione della vite oltre all’introduzione di varietà già domesticate dall’area medio-orientale.

L’incrocio tra le viti autoctone (resistenti alla severità delle condizioni ambientali) e quelle importate dalle popolazioni migranti (sicuramente più qualitative) deve aver dato origine a biotipi qualitativamente interessanti e ben adattati a condizioni molto particolari (freddo ed umidità elevata) e per questo oggetto di selezione da parte delle popolazioni locali. Questa ipotesi trova corrispondenza nelle caratteristiche di molte varietà tipicamente coltivate nel Ravennate, come Trebbiano, Canina nera, Fortana, Uva Longanesi, Montù, che si caratterizzano per epoche di germogliamento medie o medio-tardive, che consentono loro di sfuggire ai danni da gelate primaverili, per epoche di maturazione medie o medio-tardive e per valori di acidità piuttosto sostenuti anche in corrispondenza di buoni livelli zuccherini. Sui colli questo fenomeno dovette essere meno marcato, e molti vitigni originari dell’area ellenica si sono meglio adattati all’ambiente (Marzemino, ad esempio).

Ravenna, dopo la perdita di potere dell'esarcato bizantino, risentì enormemente dell’abbandono delle campagne e solo nel IX secolo la chiesa avviò un processo di bonifica e di ripopolamento del territorio, fondando, sulle isole che emergevano dagli acquitrini, pievi e nuovi insediamenti umani. Questa lenta ma progressiva, riconquista del territorio partì da ciò che rimaneva dell'antica divisione fondiaria e della rete viaria romana. Nei secoli dell’evo moderno, il governo pontificio non consentì mai alla Romagna di riscattare la sua agricoltura da una condizione di generale arretratezza, anche se pievi ed abbazie conservarono e trasmisero alle popolazioni locali la cultura del pane e del vino, due elementi dalla forte valenza simbolica oltre che nutrizionale.

La forte presenza della mezzadria ha caratterizzato il Ravennate per un assetto del territorio contraddistinto da piccoli poderi ripartiti da filari di viti consociate ad alberi a frutto o da foglia e legname (Piantate o Alberate) e ogni agricoltore provvedeva a vinificare il vino per il suo fabbisogno. Questa particolare strutturazione del comparto agricolo, evoluta poi nella piccola proprietà contadina, ha visto nella cooperazione un forte elemento di sviluppo della viti-vinicoltura ravennate, che dal Secondo dopoguerra ha assunto un deciso orientamento al “mercato”. Il miglioramento della tecnica colturale e dell’enologia a partire dagli anni ’80 ha consentito un deciso miglioramento qualitativo della viti-vinicoltura ravennate.

Additional Info

  • Regione: Emilia-Romagna
  • Tipologie: Vino Bianco, Vino Rosso, Vino Rosato
  • Versioni: Secco - (Vino privo di residuo zuccherino), Abboccato - (Vino leggermente dolce), Amabile - (Vino mediamente dolce), Dolce - (Vino dolce), Frizzante - (Vino con aggiunta di anidride carbonica), Novello - (Vino ottenuto con un rapido processo di vinificazione), Spumante Brut-nature - (Residuo zuccherino inf. a 3 grammi/litro), Spumante Extra-brut - (Residuo zuccherino inf. a 6 grammi/litro), Spumante Brut - (Residuo zuccherino inf. a 15 grammi/litro), Spumante Extra-dry - (Residuo zuccherino da 12 a 20 grammi/litro), Spumante Dry- (Residuo zuccherino da 18 a 35 grammi/litro), Spumante Demi-sec - (Residuo zuccherino da 33 a 50 grammi/litro), Spumante Doux - (Residuo zuccherino maggiore di 50 grammi/litro)
  • Denominazione: I.G.T. (Indicazione Geografica Tipica)
Oltre 300 buyers, tra Importatori, Grossisti e Distributori in 70 paesi del mondo, sono le collaborazioni attive di Assovini.it

Assovini

Assovini.it è il sito del Vino e delle Cantine ideato nel 1986 e realizzato da un team di Sommelier con la collaborazione di Enologi e Produttori per diffondere i migliori Vini italiani nel mondo.

  • Referente: Salvo Spedale - Sommelier AIS
  • Telefono: +39 389-2856685
  • Email: info@assovini.it

 

Pubbliche Relazioni