Rubicone IGT

Vino a Indicazione Geografica Tipica - Approvato con D.M. 18.11.1995, G.U. 285 del 06.12.1995


--- Confine regionale    --- Confine provinciale  ♦ Zona di produzione

 


Rubicone - Vino I.G.T.


1. Tipologie e Uve del Vino IGT Rubicone

 

  • Rubicone Bianco (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal Colore giallo paglierino più o meno intenso, Odore di buona intensità con sentori floreali e/o fruttati prevalenti a seconda della composizione varietale e dell’ambiente di coltivazione e Sapore da secco a dolce, sapido.

  • Rubicone Bianco Vivace (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal Colore giallo paglierino, Odore di buona intensità con sentori floreali e fruttati prevalenti a seconda della composizione varietale e dell’ambiente di coltivazione e Sapore da secco a dolce, sapido.

  • Rubicone Bianco Frizzante (Vino Bianco Frizzante)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Frizzante dal Colore giallo paglierino, Odore di buona intensità con freschi sentori floreali e fruttati prevalenti a seconda della composizione varietale e dell’ambiente di coltivazione e Sapore da secco a dolce, sapido.

  • Rubicone Bianco Spumante (Vino Bianco Spumante)
  • Versioni: Brut-nature /Extra-brut /Brut /Extra-dry /Dry /Demi-sec /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Frizzante dal Colore giallo paglierino, Odore con note floreali e fruttate fresche a cui si possono associare sentori di crosta di pane più o meno intensi a seconda della durata del periodo di affinamento sui lieviti e Sapore da brut nature a dolce, fresco, tendenzialmente secco e sapido.

  • Rubicone Rosso (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore vinoso, con note fruttate più o meno mature che talora si accompagnano a note floreali, più spesso di viola, e a note speziate, a seconda della composizione varietale e dell’areale di coltivazione e Sapore da secco a dolce, di buona morbidezza e giusta acidità.

  • Rubicone Rosso Vivace (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore vinoso, con note fruttate fresche e floreali diversamente composte a seconda della base varietale e dell’areale di coltivazione e Sapore da secco a dolce, di buona morbidezza e giusta acidità.

  • Rubicone Rosso Frizzante (Vino Rosso Frizzante)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Frizzante dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore vinoso, con note floreali e fruttate fresche e Sapore da secco a dolce, di buona freschezza e sapidità.

  • Rubicone Rosso Novello (Vino Rosso Novello)
  • Versioni: Secco
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Novello dal Colore rosso rubino brillante, Odore vinoso e con spiccate note fruttate e Sapore di buona morbidezza e giusta acidità.

  • Rubicone Rosso Passito (Vino Rosso Passito)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 13% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Passito dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore con note fruttate più o meno mature che talvolta si accompagnano a note floreali e/o speziate, dal Sapore dal secco al dolce, caratteristico, equilibrato.

  • Rubicone Rosato (Vino Rosato)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato dal Colore rosato, con varie intensità e tonalità, Odore con note fruttate prevalenti e Sapore da secco a dolce, di giusta morbidezza e freschezza, sapido.

  • Rubicone Rosato Vivace (Vino Rosato)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato dal Colore rosato, con varie intensità e tonalità, Odore con note fruttate prevalenti e Sapore da secco a dolce, di giusta morbidezza e freschezza, sapido.

  • Rubicone Rosato Frizzante (Vino Rosato Frizzante)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato Frizzante dal Colore rosato, con varie intensità e tonalità, Odore con lievi note floreali, cui si accompagnano note fruttate più decise e Sapore da secco a dolce, di giusta morbidezza e freschezza, sapido.

  • Rubicone Rosato Spumante (Vino Rosato Spumante)
  • Versioni: Spumante Brut-nature /Extra-brut /Brut /Extra-dry /Dry /Demi-sec /Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato Frizzante dal Colore rosato, con varie intensità e tonalità, Odore con note floreali e fruttate, a cui si accompagnano sentori legati all’affinamento più o meno prolungato sui lieviti e Sapore da brut nature a dolce, fresco e sapido.

  • Rubicone (con indicazione di uno o due vitigni a bacca bianca - anche nelle tipologie Vivace, Frizzante e Spumante) (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • => 85% Uno o Due Vitigni a bacca bianca tra i seguenti:  Bombino bianco, Chardonnay, Famoso, Garganega, Malvasia (da Malvasia Bianca di Candia e/o Malvasia di Candia aromatica e/o Malvasia Istriana), Manzoni bianco, Montù, Moscato bianco, Müller Thurgau, Pignoletto, Pinot bianco, Pinot Grigio, Riesling, Riesling italico, Sauvignon, Trebbiano (da Trebbiano romagnolo e/o Trebbiano toscano), Verdicchio bianco.
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal Colore giallo paglierino più o meno intenso, Odore buona intensità, con una variegata gamma di sentori floreali e/o fruttati variabili in composizione ed intensità a seconda del vitigno e dell’ambiente di coltivazione; nella tipologia spumante possono affiancarsi sentori legati ad un affinamento più o meno prolungato sui lieviti; i vini con l’indicazione di vitigno “Famoso”, “Moscato” e “Malvasia” possono presentare note di moscato e di rosa più o meno spiccate. Sapore da secco a dolce, più o meno fresco, sapido.

  • Rubicone (con indicazione di uno o due vitigni a bacca nera - anche nelle tipologie Vivace e Frizzante) (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • => 85% Uno o Due Vitigni a bacca nera tra i seguenti:  Alicante, Ancellotta, Barbera, Cabernet franc, Cabernet sauvignon, Canina nera, Centesimino, Ciliegiolo, Fortana, Malbo gentile, Marzemino, Merlot, Negretto, Pinot nero, Raboso (da Raboso veronese), Refosco dal peduncolo rosso, Sangiovese, Syrah, Terrano, Uva Longanesi.
  • => 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore vinoso, con note fruttate più o meno mature che talora si accompagnano a note floreali, più spesso di viola, e a note speziate, a seconda del vitigno e dell’areale di coltivazione; in particolare si segnala una spiccata nota di rosa nei vini derivati dal vitigno Centesimino e la caratteristica nota di liquerizia tipica dei vini di Uva Longanesi, e Sapore da secco a dolce, più o meno morbido e più o meno fresco a seconda delle tipologie, di buona sapidità e pienezza.

  • Rubicone (con indicazione di vitigno a bacca nera nella tipologia Passito) (Vino Rosso Passito)
  • Versioni: Secco /Abboccato /Amabile /Dolce
  • => 85% Vitigni a bacca nera tra i seguenti: Malbo gentile, Sangiovese, Uva Longanesi.
  • => 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 13% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Passito dal Colore rosso rubino più o meno intenso, Odore con note fruttate più o meno mature che talvolta si accompagnano a note floreali e/o speziate, dal Sapore dal secco al dolce, caratteristico, equilibrato.

  • Rubicone Novello (con indicazione di uno o due vitigni a bacca nera) (Vino Rosso Novello)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigni a bacca nera tra i seguenti:  Alicante, Ancellotta, Barbera, Cabernet franc, Cabernet sauvignon, Canina nera, Centesimino, Ciliegiolo, Fortana, Malbo gentile, Marzemino, Merlot, Negretto, Pinot nero, Raboso (da Raboso veronese), Refosco dal peduncolo rosso, Sangiovese, Syrah, Terrano, Uva Longanesi.
  • => 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Emilia Romagna
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal Colore rosso rubino brillante, più o meno intenso e con riflessi dal rosso al violetto a seconda del vitigno, Odore vinoso e con spiccate note fruttate e Sapore di buona morbidezza e giusta acidità.

__________

(Legenda simboli: > maggiore di; < minore di; >< da-a; = uguale a; => uguale o maggiore di; =< uguale o minore di).


2. Territorio e Zona di produzione del Vino IGT Rubicone

L'area geografica vocata alla produzione del Vino IGT Rubicone si estende sull’intero territorio delle province di Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini e dei comuni di Borgo Tossignano, Casal Fiumanese, Castelguelfo, Castel San Pietro Terme, Dozza, Fontanelice, Imola, Medicina, Mordano e Ozzano Emilia della provincia di Bologna.


3. Vinificazione e Affinamento del Vino IGT Rubicone

Nelle fasi di vinificazione sono ammesse soltanto le pratiche enologiche leali e costanti della zona atte a conferire ai vini le loro peculiari caratteristiche di qualità.

Le pratiche enologiche di vinificazione del Vino IGT Rubicone prevedono, tra l'altro, che:

  • La resa massima dell’uva in vino finito, pronto per il consumo, non deve essere superiore all’80%.

4. Produttori di Vino IGT Rubicone

Con l’utilizzo della IGT Rubicone i Produttori Vinicoli Emiliano-Romagnoli sono orgogliosi di presentare al consumatore un Vino di qualità che ha più cose da raccontare rispetto ad altri: da dove proviene, come viene lavorato, le origini storiche, le caratteristiche e le peculiarità che lo identificano in un territorio ben definito, soprattutto durante la Visita alle Cantine che operano nell'ambito di questa denominazione.


5. Abbinamenti gastronomici con il Vino IGT Rubicone

Piatti a base di carne e pesce, formaggi freschi e piatti tipici della tradizione emiliana.


6. Storia e Letteratura del Vino IGT Rubicone

Un’importante via d’acqua come il Po e la vicinanza al mare consentirono l’arrivo in Romagna di diverse civiltà e con loro di vitigni e tecniche colturali differenti. Indubbiamente la domesticazione della vite silvestre in loco è stato un fatto importante, testimoniato ancora oggi dalla presenza di viti dioiche nelle Pinete costiere, ma l’introgressione genica su materiale autoctono di varietà medio-orientali è stata la fondamentale per la nascita di uve di buona qualità, adatte anche a situazioni fredde e umide come quelle della pianura romagnola. Queste condizioni ambientali portarono ad allevare la vite su alberi d’alto fusto, in modo da sfuggire alla stratificazione del freddo verso il basso in primavera (gelate tardive) e all’umidità, complice dello sviluppo di malattie fungine. Nelle aree collinari, invece, le varietà introdotte trovarono condizioni più simili a quelle di origine e poterono essere allevate secondo la modalità, tipicamente Greca, dell’alberello, che ancora oggi sporadicamente persiste.

I classici latini parlano di viti particolarmente produttive nelle aree tra Rimini e Faenza, ciò non toglie che comunque originassero vini di un certo pregio, vista la fama dei vini di “Caesenas” e del “Faventinum”. Dopo la caduta dell’Impero romano, la coltura della vite in Romagna viene mantenuta grazie alla continuità politica dell’Impero romano d’oriente e al contributo dei monasteri nello sviluppo di tecniche atte al miglioramento delle coltivazioni. Nel XV secolo si diffonde, accanto alla vigna, la coltura promiscua della vite a “piantata”, che raggiungerà la sua massima espressione nel XVIII secolo con l’introduzione della Mezzadria, poiché consentiva di coltivare su tre livelli: al livello più alto si trovavano alberi d’alto fusto, che producevano frutti, foglie e legname, al livello intermedio si stendevano i tralci della vite con i loro grappoli e al suolo si mettevano per lo più fagioli o altre colture erbacee poco esigenti in termini di luce.

Occorre sottolineare, poi, come la Romagna abbia attraversato un lungo periodo di arretratezza economica e sociale durante tutto il governo pontificio (fu domino papale dal 1559 al 1796 e dal 1815 al 1860). Questa situazione di arretratezza colpì anche la vitivinicoltura, tanto che, a fine Ottocento, le Commissioni Provinciali del Comitato Centrale Ampelografico denunciarono uno stato molto grave del settore, caratterizzato da una miriade di vitigni e mancanza di tecnologia.

Sicuramente la situazione non migliorò dopo l’arrivo di oidio, peronospora e fillossera dall’America. Dopo il Primo conflitto mondiale, partì la ristrutturazione dei vigneti rovinati dalla fillossera, con un notevole restringimento della base ampelografica. Per assistere ad uno sviluppo e ad un miglioramento tecnico e tecnologico della vitivinicoltura romagnola più decisi, però, occorre aspettare gli anni ’60.

La stratificazione di conoscenze ed esperienze in una tradizione che partiva da molto lontano ha consentito alla Romagna di arrivare, negli anni ’90 del Novecento, ad un buon livello qualitativo, con una gamma di tipologie di vino idonee a soddisfare le più varie esigenze dei consumatori.

Additional Info

  • Regione: Emilia-Romagna
  • Tipologie: Vino Bianco, Vino Rosso, Vino Rosato
  • Versioni: Secco - (Vino privo di residuo zuccherino), Abboccato - (Vino leggermente dolce), Amabile - (Vino mediamente dolce), Dolce - (Vino dolce), Frizzante - (Vino con aggiunta di anidride carbonica), Novello - (Vino ottenuto con un rapido processo di vinificazione), Spumante Brut-nature - (Residuo zuccherino inf. a 3 grammi/litro), Spumante Extra-brut - (Residuo zuccherino inf. a 6 grammi/litro), Spumante Brut - (Residuo zuccherino inf. a 15 grammi/litro), Spumante Extra-dry - (Residuo zuccherino da 12 a 20 grammi/litro), Spumante Dry- (Residuo zuccherino da 18 a 35 grammi/litro), Spumante Demi-sec - (Residuo zuccherino da 33 a 50 grammi/litro), Spumante Doux - (Residuo zuccherino maggiore di 50 grammi/litro)
  • Denominazione: I.G.T. (Indicazione Geografica Tipica)
Oltre 300 buyers, tra Importatori, Grossisti e Distributori in 70 paesi del mondo, sono le collaborazioni attive di Assovini.it

Assovini

Assovini.it è il sito del Vino e delle Cantine ideato nel 1986 e realizzato da un team di Sommelier con la collaborazione di Enologi e Produttori per diffondere i migliori Vini italiani nel mondo.

  • Referente: Salvo Spedale - Sommelier AIS
  • Telefono: +39 389-2856685
  • Email: info@assovini.it

 

Pubbliche Relazioni