Bianco Capena DOC

Vino a Denominazione di Origine Controllata - Approvato con D.P.R. 19.05.1975, G.U. 292 del 05.11.1975


--- Confine regionale    --- Confine provinciale  ♦ Zona di produzione

 


Bianco Capena D.O.C.


1. Tipologie e Uve del Vino DOC Bianco Capena

 

  • Bianco Capena (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco /Abboccato
  • =< 55% Vitigni Malvasia di Candia, del Lazio e Toscana, da soli o congiuntamente;
  • => 25% Vitigni Trebbiano Giallo e Toscano, da soli o congiuntamente;
  • =< 20% Vitigni Bellone e Bombino Bianco, da soli o congiuntamente.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico 
  • Vino Bianco dal colore paglierino più o meno intenso, odore leggermente aromatico, fine, caratteristico e sapore asciutto o leggermente abboccato, caratteristico e gradevole.

  • Bianco Capena Superiore (Vino Bianco Superiore)
  • Versioni: Secco /Abboccato
  • =< 55% Vitigni Malvasia di Candia, del Lazio e Toscana, da soli o congiuntamente;
  • => 25% Vitigni Trebbiano Giallo e Toscano, da soli o congiuntamente;
  • =< 20% Vitigni Bellone e Bombino Bianco, da soli o congiuntamente.
  • => 12% Vol. Titolo alcolometrico 
  • Vino Bianco dal colore paglierino più o meno intenso, odore leggermente aromatico, fine, caratteristico e sapore asciutto o leggermente abboccato, caratteristico e gradevole.

__________

(Legenda simboli: > maggiore di; < minore di; >< da-a; = uguale a; => uguale o maggiore di; =< uguale o minore di).


2. Territorio e Zona di produzione del Vino DOC Bianco Capena

L'area geografica vocata alla produzione del Vino DOC Bianco Capena si estende sui rilievi collinari posti tra la valle del fiume Tevere ed il complesso del Vulcano Sabatino, in un territorio adeguatamente ventilato, luminoso e favorevole all'espletamento di tutte le funzioni vegeto-produttive delle vigne.

La Zona di Produzione del Vino DOC Bianco Capena è localizzata in:

  • provincia di Roma e comprende il territorio del comune di Capena e, in parte, il territorio dei comuni di Fiano Romano, Morlupo e Castelnuovo di Porto.

3. Vinificazione e Affinamento del Vino DOC Bianco Capena

Nelle fasi di vinificazione sono ammesse soltanto le pratiche enologiche leali e costanti della zona atte a conferire ai vini le loro peculiari caratteristiche di qualità.

Le pratiche enologiche di vinificazione del Vino DOC Bianco Capena prevedono, tra l'altro, che:

  • La resa massima dell’uva in vino DOC Bianco Capena non dovrà essere superiore al 70%; oltre detti limiti decade il diritto alla DOC per tutto il prodotto.
  • Sulle etichette di ciascuna tipologia di Vino DOC Bianco Capena è obbligatorio riportare l'annata di produzione delle uve.

4. Produttori di Vino DOC Bianco Capena

Con l’utilizzo della DOC Bianco Capena i Produttori Vinicoli Laziali sono orgogliosi di presentare al consumatore un Vino di qualità che ha più cose da raccontare rispetto ad altri: da dove proviene, come viene lavorato, le origini storiche, le caratteristiche e le peculiarità che lo identificano in un territorio ben definito, soprattutto durante la Visita alle Cantine che operano nell'ambito di questa denominazione.


5. Abbinamenti gastronomici con il Vino DOC Bianco Capena

Antipasti di pesci salsati, primi piatti a base di crostacei e verdure, pesci al forno


6. Storia e Letteratura del Vino DOC Bianco Capena

La millenaria storia vitivinicola riferita alla terra dell’antica “Capena”, dagli Etruschi passando per i Romani, al medioevo, fino ai giorni nostri ed attestata da numerosi documenti, è la generale e fondamentale prova della stretta connessione ed interazione esistente tra i fattori umani e la qualità e le peculiari caratteristiche del “Bianco Capena”. Ovvero è la testimonianza di come l’intervento dell’uomo nel particolare territorio abbia, nel corso dei secoli, tramandato le tradizionali tecniche di coltivazione della vite ed enologiche, le quali nell’epoca moderna e contemporanea sono state migliorate ed affinate, grazie all’indiscusso progresso scientifico e tecnologico, fino ad ottenere i rinomati vini “Bianco Capena”.

In particolare la presenza della viticoltura nella zona del “Bianco Capena” è attestata fin dall’epoca degli Etruschi, in molti reperti dei georgici latini. Gli Statuti di Castelnuovo, emanati nel 1548, regolamentavano l’ordinamento della Comunità su cui era basata la vita sociale, economica, religiosa, agricola e pastorale. Diversi Capitoli degli Statuti trattano della vite e del vino a testimonianza dell’importanza che anche allora rivestiva la vitivinicoltura.

La coltura della vite passò indenne attraverso i secoli bui, tanto che nel 1703 il Piazza in La Gerarchia cardinalizia, riporta per Castelnuovo “l'amenità del sito, in un colle assai eminente al Territorio, che gli soggiace d'intorno; la fertilità del terreno di vino, ...”; nel 1857 il Palmieri nella Topografia statistica dello stato pontificio, riporta “l’olio di Fiano è squisito, e così il vino..”, Leprignano (l’odierna Capena) “ha un territorio feracissimo di grano, olio, vino eccellente..”, “Morlupo fornisce asssai grano, ed un esquisito e dolce vino, per la situazione delle vigne bellissime su tutte colline esposte al sole.”

Negli Atti della Giunta per la Inchiesta Agraria e sulle condizioni della classe agricola (1883), a conferma dell’importanza che la viticoltura ha nella zona delimitata, si riporta, ..a Leprignano la vigna nel colle vale 7000 lire l’ettaro contro le 70 di Farnese e nel piano 8000 come a Marino.

La storia recente, a causa della chiusura della Cantina sociale Feronia, è caratterizzata da una situazione di stasi della denominazione, che nonostante l’impianto di nuovi vigneti e la nascita di nuove aziende non riesce ancora ha riconquistare appieno la notorietà passata.

Il Vino DOC Bianco Capena ha ottenuto il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata in data 19 maggio 1975.


Additional Info

  • Regione: Lazio
  • Tipologie: Vino Bianco
  • Versioni: Secco - (Vino privo di residuo zuccherino), Abboccato - (Vino leggermente dolce), Superiore - (Vino avente maggiore titolo alcolometrico)
  • Denominazione: D.O.C. (Denominazione di Origine Controllata)
Oltre 300 buyers, tra Importatori, Grossisti e Distributori in 70 paesi del mondo, sono le collaborazioni attive di Assovini.it

Assovini

Assovini.it è il sito del Vino e delle Cantine ideato nel 1986 e realizzato da un team di Sommelier con la collaborazione di Enologi e Produttori per diffondere i migliori Vini italiani nel mondo.

  • Referente: Salvo Spedale - Sommelier AIS
  • Telefono: +39 389-2856685
  • Email: info@assovini.it

 

Pubbliche Relazioni