RUCHE' DI CASTAGNOLE MONFERRATO DOCG

Vino a Denominazione di Origine Controllata e Garantita - Approvato DOC con DPR 22.10.1987, G.U.75 - 30.03.1988 - Approvato DOCG con DM 08.10.2010, G.U. 248 - 22.10.2010

Denominazione aggiornata con le ultime modifiche introdotte dal Decreto Ministeriale 31/03/2020 


--- Confine regionale    --- Confine provinciale  ♦ Zona di produzione

 


Ruchè di Castagnole Monferrato D.O.C.G. 

La Denominazione di Origine Controllata e Garantita “Ruchè di Castagnole Monferrato” è riservata ai vini rossi che rispondono alle condizioni ed ai requisiti prescritti dal disciplinare di produzione per le seguenti tipologie:

  1. Ruchè di Castagnole Monferrato
  2. Ruchè di Castagnole Monferrato Riserva

1. Tipologie e Uve del Vino DOCG Ruchè di Castagnole Monferrato

 

  • Ruchè di Castagnole Monferrato (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 90% Vitigno Ruchè
  • =< 10% Barbera e Brachetto da soli o congiuntamente
  • => 12,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino con leggeri riflessi violacei talvolta anche tendenti all’aranciato, odore intenso, persistente, leggermente aromatico, fruttato, anche speziato con adeguato affinamento e dal sapore secco, rotondo, armonico, talvolta leggermente tannico, di medio corpo, con leggero retrogusto aromatico, talvolta con sentori di legno.

  • Ruchè di Castagnole Monferrato Riserva (Vino Rosso Invecchiato)
  • Versioni: Secco
  • => 90% Vitigno Ruchè
  • =< 10% Barbera e Brachetto da soli o congiuntamente
  • => 12,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Invecchiato dal colore rosso rubino tendente all’aranciato, odore intenso, persistente, aromatico e speziato, e sapore secco, rotondo, armonico, talvolta leggermente tannico, di medio corpo, con leggero retrogusto aromatico, con sentori di legno.

__________

(Legenda simboli: > maggiore di; < minore di; >< da a; = uguale a; => uguale o maggiore di; =< uguale o minore di).


2. Territorio e Zona di produzione del Vino DOCG Ruchè di Castagnole Monferrato

L'area geografica del Ruchè è costituita da un piccolo territorio viticolo nel Monferrato astigiano situato nella riva sinistra del Tanaro, in una zona di basse colline ampiamente boscate, caratterizzate da terreni calcarei, asciutti, con elevata insolazione che regalano un vino di alta qualità ma in quantità limitate.

La Zona di Produzione del Vino DOCG Ruchè di Castagnole è localizzata in:

  • provincia di Asti e comprende il territorio dei comuni di Castagnole Monferrato, Grana, Montemagno, Portacomaro, Refrancore, Scurzolengo e Viarigi.

3. Vinificazione e Affinamento del Vino DOCG Ruchè di Castagnole Monferrato

Nelle fasi di vinificazione sono ammesse soltanto le pratiche enologiche leali e costanti della zona atte a conferire ai vini le loro peculiari caratteristiche di qualità.

Le pratiche enologiche di vinificazione del Vino DOCG Ruchè di Castagnole Monferrato prevedono, tra l'altro, che:

  • La resa massima dell’uva in vino non dovrà essere superiore al 70% e a 6.300 Litri/ettaro. Qualora tali parametri vengano superati entro il limite del 5%, l'eccedenza non ha diritto alla DOCG. Oltre detti limiti decade il diritto alla DOCG per tutto il prodotto. Nel rispetto della % di resa uva/vino e in presenza di determinati requisiti di coltivazione può essere menzionata la dizione "Vigna".
  • I vini a denominazione di origine controllata e garantita Ruchè di Castagnole
    Monferrato Riserva anche con menzione “vigna” devono essere sottoposti ad un
    periodo minimo di invecchiamento di 24 mesi di cui almeno 12 mesi in botti di legno.

4. Produttori di Vino DOCG Ruchè di Castagnole Monferrato

Con l’utilizzo della DOCG Ruchè di Castagnole Monferrato i Produttori Vinicoli Piemontesi sono orgogliosi di presentare al consumatore un Vino di Qualità che ha più cose da raccontare rispetto ad altri: da dove proviene, come viene lavorato, le origini storiche e le caratteristiche che lo identificano in un territorio ben definito che l'appassionato o l'estimatore potrà maggiormente percepire ed apprezzare durante la Visita alle Cantine che operano nell'ambito di questa denominazione.


5. Abbinamenti gastronomici con il Vino DOCG Ruchè di Castagnole Monferrato

Antipasti caldi della tipica cucina piemontese, primi piatti al ragù saporito e formaggi di media stagionatura. La versione Amabile del Ruchè si abbina bene con crostate di frutta.


6. Storia e Letteratura del Vino DOCG Ruchè di Castagnole Monferrato

Le notizie circa le origini del vitigno Ruchè sono poche e frammentate. Di sicuro è che viene coltivato sin dal Medioevo sulle colline del Monferrato e in particolare nel territorio di Castagnole Monferrato, sua zona d’elezione. Ma in merito a come sia giunto fino a qui e da dove, ma nessuna teoria prevale sulle altre, tanto che qualcuno si è spinto fino ad assegnargli l’appellativo di “vino del mistero”. Di certo si sa solo che il Ruchè per un periodo di tempo molto lungo non è stato un vitigno popolare e la sua presenza si limitava a qualche sporadica pianta tra i filari di Barbera e Grignolino.

A scoprire le potenzialità del Ruchè è stato Don Luigi Cauda, parroco di Castagnole Monferrato, il quale nel 1964 vinificò le uve prodotte dalle vigne della parrocchia ottenendo un vino straordinario. Dunque è a Don Cauda che si deve la riscoperta enologica del Ruchè, il curato infatti credette moltissimo nelle sue potenzialità di ottimo vino, tanto che ne iniziò una produzione sistematica e contribuì a renderlo popolare offrendolo durante le feste paesane. Si diffuse così la coltivazione del Ruchè divenendo negli anni una risorsa importantissima per il territorio di Castagnole Monferrato, culminata dall'attribuzione di vino DOC nel 1987, e DOCG nel 2010.

Additional Info

  • Regione: Piemonte
  • Tipologie: Vino Bianco
  • Versioni: Secco - (Vino privo di residuo zuccherino)
  • Denominazione: D.O.C.G. (Denominazione di Origine Controllata e Garantita)
Oltre 300 buyers, tra Importatori, Grossisti e Distributori in 70 paesi del mondo, sono le collaborazioni attive di Assovini.it

Assovini

Assovini.it è il sito del Vino e delle Cantine ideato nel 1986 e realizzato da un team di Sommelier con la collaborazione di Enologi e Produttori per diffondere i migliori Vini italiani nel mondo.

  • Referente: Salvo Spedale - Sommelier AIS
  • Telefono: +39 389-2856685
  • Email: info@assovini.it

 

Pubbliche Relazioni