San Severo DOC

Vino a Denominazione di Origine Controllata - Approvato con D.P.R. 19.04.1968, G.U. 138 del 01.06.1968 


--- Confine regionale    --- Confine provinciale  ♦ Zona di produzione

 


San Severo D.O.C.


1. Tipologie e Uve del Vino DOC San Severo

 

  • San Severo Bianco (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • >< 40-60% Vitigno Bombino Bianco
  • >< 40-60% Vitigno Trebbiano Bianco 
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino più o meno intenso, odore gradevole, fruttato, leggermente vinoso e sapore asciutto, fresco, armonico.

  • San Severo Bianco Frizzante (Vino Bianco Frizzante)
  • Versioni: Secco
  • >< 40-60% Vitigno Bombino Bianco
  • >< 40-60% Vitigno Trebbiano Bianco 
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Frizzante dalla spuma fine ed evanescente, colore giallo paglierino tenue, odore gradevole, fruttato e sapore secco, fresco.

  • San Severo Bianco Spumante (Vino Bianco Spumante)
  • Versioni: Spumante Brut
  • >< 40-60% Vitigno Bombino Bianco
  • >< 40-60% Vitigno Trebbiano Bianco 
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Spumante dalla spuma fine e persistente, colore giallo paglierino più o meno intenso, odore delicato, con profumo caratteristico, fruttato e sapore asciutto, fresco, armonico.

  • San Severo Bombino Bianco (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Bombino Bianco
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 10,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino più o meno intenso, odore delicato con profumo caratteristico, fruttato, e sapore asciutto, fresco, armonico.

  • San Severo Bombino Bianco Frizzante (Vino Bianco Frizzante)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Bombino Bianco
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 10,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Frizzante dalla spuma fine ed evanescente, colore giallo paglierino più o meno intenso, odore delicato con profumo caratteristico, fruttato, e sapore secco, fresco, armonico.

  • San Severo Bombino Bianco Spumante (Vino Bianco Spumante)
  • Versioni: Spumante Brut
  • => 85% Vitigno Bombino Bianco
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Spumante dalla spuma fine e persistente, colore giallo paglierino più o meno intenso, odore delicato, con profumo caratteristico, fruttato e sapore asciutto, fresco, armonico.

  • San Severo Malvasia bianca di Candia (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Malvasia bianca di Candia
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo più o meno intenso, odore delicato con profumo caratteristico, con sentori aromatici e sapore asciutto, fresco, gradevole ed aromatico.

  • San Severo Trebbiano Bianco (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Trebbiano Bianco
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino, odore vinoso, con profumo delicato e sapore asciutto, fresco, armonico, sapido.

  • San Severo Falanghina (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Falanghina
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino più o meno intenso, odore delicato con profumo caratteristico, con sentori di fruttato e sapore asciutto, fresco, gradevole.

  • San Severo Rosso (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 70% Vitigno Montepulciano
  • =< 30% Vitigno Sangiovese
  • =< 15% Vitigni Uva di Troia, Merlot, Malvasia Nera ed altri Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino che tende al granato con l’invecchiamento, odore vinoso, con profumo gradevole caratteristico e sapore asciutto, di corpo, sapido, armonico, giustamente tannico.

  • San Severo Rosso Novello (Vino Rosso Novello)
  • Versioni: Secco
  • => 70% Vitigno Montepulciano
  • =< 30% Vitigno Sangiovese
  • =< 15% Vitigni Uva di Troia, Merlot, Malvasia Nera ed altri Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Novello dal colore rosso rubino più o meno intenso, odore intenso, gradevole, caratteristico e sapore armonico, caratteristico, rotondo.

  • San Severo Rosso Riserva (Vino Rosso Invecchiato)
  • Versioni: Secco
  • => 70% Vitigno Montepulciano
  • =< 30% Vitigno Sangiovese
  • =< 15% Vitigni Uva di Troia, Merlot, Malvasia Nera ed altri Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 12,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Invecchiato dal colore rosso rubino che acquista riflessi granati con l’invecchiamento, odore vinoso con profumo gradevole caratteristico e sapore asciutto, di corpo, sapido, armonico, giustamente tannico.

  • San Severo Rosato (Vino Rosato)
  • Versioni: Secco
  • => 70% Vitigno Montepulciano
  • =< 30% Vitigno Sangiovese
  • =< 15% Vitigni Uva di Troia, Merlot, Malvasia Nera ed altri Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato dal colore rosa più o meno intenso, odore delicato vinoso, caratteristico, talvolta fruttato e sapore asciutto, armonico, gradevole.

  • San Severo Rosato Frizzante (Vino Rosato Frizzante)
  • Versioni: Secco
  • => 70% Vitigno Montepulciano
  • =< 30% Vitigno Sangiovese
  • =< 15% Vitigni Uva di Troia, Merlot, Malvasia Nera ed altri Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato Frizzante dalla spuma fine ed evanescente, colore rosato più o meno intenso, odore delicato vinoso, caratteristico, talvolta fruttato e sapore asciutto, armonico, gradevole.

  • San Severo Sangiovese (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Sangiovese
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino che tende al granato con l’invecchiamento, odore vinoso con profumo gradevole caratteristico, sapore asciutto, di corpo, sapido, armonico, poco tannico.

  • San Severo Sangiovese Rosato (Vino Rosato)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Sangiovese
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato dal colore rosa più o meno intenso, odore gradevole, caratteristico e sapore asciutto, di corpo, sapido, armonico, poco tannico.

  • San Severo Merlot (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Merlot
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino che tende al granato con l’invecchiamento, odore vinoso, con profumo fruttato caratteristico e sapore asciutto, di corpo, sapido, armonico, giustamente tannico.

  • San Severo Merlot Rosato (Vino Rosato)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Merlot
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato dal colore rosa più o meno intenso, odore vinoso con profumo fruttato caratteristico e sapore asciutto, sapido, armonico.

  • San Severo Uva di Troia (o Nero di Troia) (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Uva di Troia (o Nero di Troia)
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore variabile dal rosso rubino al granato, odore gradevole, caratteristico, sapore vinoso, asciutto, armonico, giustamente tannico.

  • San Severo Uva di Troia (o Nero di Troia) Riserva (Vino Rosso Invecchiato)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Uva di Troia (o Nero di Troia)
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 12,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Invecchiato dal colore variabile dal rosso rubino al granato, odore gradevole, caratteristico, sapore vinoso, asciutto, armonico, giustamente tannico.

  • San Severo Uva di Troia (o Nero di Troia) Rosato (Vino Rosato)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Uva di Troia (o Nero di Troia)
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella provincia di Foggia.
  • => 11,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato dal colore rosa più o meno intenso, odore gradevole, caratteristico e sapore vinoso, asciutto, armonico.

__________

(Legenda simboli: > maggiore di; < minore di; >< da-a; = uguale a; => uguale o maggiore di; =< uguale o minore di).


 2. Territorio e Zona di produzione del Vino DOC San Severo

L'area geografica vocata alla produzione del Vino DOC San Severo si estende sulle colline foggiane dell'Alto Tavoliere, che fa parte della più ampia area della Daunia, in un territorio adeguatamente ventilato, luminoso e favorevole all'espletamento di tutte le funzioni vegeto-produttive delle vigne.

La Zona di Produzione del Vino DOC San Severo è localizzata in:

  • provincia di Foggia e comprende il territorio dei comuni di San Severo (comprese le due frazioni denominate Salsola e Vulganello del comune di San Severo ricadenti in territorio di Foggia), Torremaggiore (compresa la frazione di Castelnuovo della Daunia, Masseria Monachelle, inclusa nel territorio di Torremaggiore), San Paolo di Civitate e, in parte, il territorio dei comuni di Apricena, Lucera, Poggio Imperiale e Lesina.

3. Vinificazione e Affinamento del Vino DOC San Severo

Nelle fasi di vinificazione sono ammesse soltanto le pratiche enologiche leali e costanti della zona atte a conferire ai vini le loro peculiari caratteristiche di qualità. 

Le pratiche enologiche di vinificazione del Vino DOC San Severo prevedono, tra l'altro, che:

  • La resa massima dell’uva in vino DOC San Severo non dovrà essere superiore al 70%; nel caso tali parametri venissero superati entro il limite del 5%, l'eccedenza non potrà avere diritto alla DOC. Oltre detti limiti decade il diritto alla DOC per tutto il prodotto.
  • Il vino DOC San Severo Rosso e Uva di Troia (o Nero di Troia) con menzione Riserva devono essere sottoposti ad invecchiamento per almeno 18 mesi.
  • Sulle etichette di ciascuna tipologia di Vino DOC San Severo è obbligatorio riportare l'annata di produzione delle uve, ad eccezione delle tipologie di Vino Frizzante e Spumante.

4. Produttori di Vino DOC San Severo

Con l’utilizzo della DOC San Severo i Produttori Vinicoli Pugliesi sono orgogliosi di presentare al consumatore un Vino di Qualità che ha più cose da raccontare rispetto ad altri: da dove proviene, come viene lavorato, le origini storiche e le caratteristiche che lo identificano in un territorio ben definito che l'appassionato o l'estimatore potrà maggiormente percepire ed apprezzare durante la Visita alle Cantine che operano nell'ambito di questa denominazione.


5. Abbinamenti gastronomici con il Vino DOC San Severo

Primi con frutti di mare, crostacei e pesci bolliti, salumi piccanti, piatti con sughi di carne, carni di maiale, trippe in umido, formaggi ovini stagionati.


6. Storia e Letteratura del Vino DOC San Severo

La città di San Severo è posta al centro dell'Alto Tavoliere, fra le colline del Preappenino Dauno ed il Promontorio del Gargano.

Recenti scoperte archeologiche dimostrano quanto sia antica la produzione di vino nella Daunia e le fotografie aeree evidenziano tracce di vigneti di età romana anche nei dintorni di San Severo, come presso la masseria Scoppa, dove le viti risultano impiantate col sistema ad alberello, in file di buche scavate nella “crusta”, metodo ancora usato in questo territorio, fino ai primi decenni del ‘900.

L'imperatore Federico II, nel 1230 a causa della ribellione degli abitanti, fece distruggere le mura corrispondenti all’attuale "giro interno" e con queste riempì il fossato: ciò per punire ed umiliare il paese, che schieratosi con i padri Benedettini, gli si era ribellato e affida la città ai Cavalieri dell’Ordine dei Templari.

Molto presumibilmente questo periodo coincide con l’inizio della coltivazione del vitigno Bombino bianco (vitigno base della D.O.C. San Severo), portato dai Templari nel loro rientro dalla Terra Santa.

Durante la dominazione Angioina, la coltivazione della vite assume un’attività importante per il territorio Particolarmente interessante è un documento redatto in San Severo nell’aprile del 1301, nel quale il giudice Roberto de Barrachia e il notaio Guglielmo Fasanellus riportano un lungo elenco di cittadini Sanseveresi, i quali, insieme ad alcuni abitanti dei vicini casali di Torremaggiore e Plantiliano, rivendicano dei crediti verso il figlio di Carlo II d’Angiò, Filippo principe di Taranto, per la fornitura di varie derrate in occasione di un suo soggiorno nella zona.

Nella descrizione dei prodotti ceduti e del loro costo, si possono distinguere tre diversi tipi di vino; oltre a quello più comune, denominato pro tinello, c’è una qualità definita de miliori, mentre più costoso appare il vino pro militibus, evidentemente destinato ai soldati di scorta.

Il territorio nel corso dei secoli ha subito trasformazioni, ma ha sempre avuto nella vite una delle sue principali coltivazioni. Da un punto di vista antropologico abbiamo sopra descritto la cultura e la tradizione del vino, valori che affondano le loro radici nei secoli di storia, fatta di lavoro e di attenzione verso il vino come frutto inestimabile che la terra dona. Elementi determinanti per imprimere le peculiarità di un vino sono il vitigno, l’ambiente e di fondamentale importanza sono anche i fattori umani presenti nel territorio di produzione che hanno inciso da sempre sulle caratteristiche del vino.

Il Vino DOC San Severo ha ottenuto il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata in data 19 aprile 1968.


Additional Info

  • Regione: Puglia
  • Tipologie: Vino Bianco, Vino Rosso, Vino Rosato
  • Versioni: Secco - (Vino privo di residuo zuccherino), Frizzante - (Vino con aggiunta di anidride carbonica), Novello - (Vino ottenuto con un rapido processo di vinificazione), Riserva - (Vino sottoposto ad invecchiamento), Spumante Brut - (Residuo zuccherino inf. a 15 grammi/litro)
  • Denominazione: D.O.C. (Denominazione di Origine Controllata)
Oltre 300 buyers, tra Importatori, Grossisti e Distributori in 70 paesi del mondo, sono le collaborazioni attive di Assovini.it

Assovini

Assovini.it è il sito del Vino e delle Cantine ideato nel 1986 e realizzato da un team di Sommelier con la collaborazione di Enologi e Produttori per diffondere i migliori Vini italiani nel mondo.

  • Referente: Salvo Spedale - Sommelier AIS
  • Telefono: +39 389-2856685
  • Email: info@assovini.it

 

Pubbliche Relazioni