MALVASIA BIANCA

Varietà: 129 MALVASIA BIANCA - Data di ammissione al Registro: 22/02/1971 - Gazzetta ufficiale: G.U. 71 - 22/03/1971


Vitigno Malvasia Bianca | Assovini.it


Il vitigno Malvasia Bianca, a bacca bianca, viene coltivato nelle regioni Calabria, CampaniaPuglia e Sicilia.

La Malvasia Bianca è un vitigno aromatico appartenente ad una numerosa famiglia dei vitigni Malvasia, la maggior parte a bacca bianca, geograficamente distribuiti un po' in tutta Italia. Sebbene di origini diverse, tutti questi vitigni condividono alcune caratteristiche di base: infatti presentano tutti, anche se con diversi gradi di intensità, una fragranza piccante di muschio e di albicocca, con residui zuccherini piuttosto alti. Queste caratteristiche rendono i vitigni del gruppo delle Malvasie particolarmente adatti alla produzione di spumanti e di passiti.


  • Caratteristiche del vitigno
    • Foglia: grande, pentagonale, pentalobata, a volte trilobata.
    • Grappolo: medio, conico o cilindrico, allungato, spargolo, talvolta alato.
    • Acino: piccolo, arrotondato o sferoidale 
    • Buccia: di media consistenza e di colore verde giallo.


  • Caratteristiche sensoriali del vino
    • Dal vitigno Malvasia Bianca si ottiene un vino dal colore colore giallo paglierino con sfumature dorate più o meno intense. Al naso si percepiscono fiori freschi e sentori fruttati con note di mandorla, nocciola e albicocca. In genere tendono ad avere buona alcolicità, cosa che se troppo evidente tende a sovrastare le altre sensazioni gusto-olfattive.

MALVASIA NERA DI BRINDISI

Varietà: 140 MALVASIA NERA DI BRINDISI - Data di ammissione al Registro: 25/05/1970 - Gazzetta ufficiale: G.U. 149 - 17/06/1970


Vitigno Malvasia Nera di Brindisi | Assovini.it


Il vitigno Malvasia Nera di Brindisi a bacca nera viene coltivato nelle regioni Calabria, Puglia e Toscana.

La Malvasia Nera di Brindisi è un vitigno di origine greca, che deriva dal nome del porto del Peloponneso di Monemvasia, italianizzato dai mercanti veneziani. Nel Catalogo Nazionale delle Varietà di Vite appare registrato accanto al malvasia nera di Lecce, anche se le analogie genetiche tra i due vitigni sono strettissime.


  • Caratteristiche del vitigno
    • Foglia: medio-grande, pentagonale e pentalobata.
    • Grappolo: medio, conico, semplice o alato, allungato, mediamente serrato.
    • Acino: medio, sferico 
    • Buccia: sottile pruinosa di colore blu.


  • Caratteristiche sensoriali del vino
    • Dal vitigno Malvasia Nera di Brindisi si ottiene un vino rosso rubino carico con riflessi violacei. Al naso è fruttato e aromatico con note di melograno e lampone. Al palato manifesta buona struttura, buon grado alcolico e discreta sapidità, con giusta acidità. Vinificato con il Negroamaro in assenza di vinacce può dare anche ottimi vini rosati. 

MANTONICO

Varietà: 494 MANTONICO - Data di ammissione al Registro: 20/10/2014 Gazzetta ufficiale: G.U. 149 - 11/06/2014


Vitigno Mantonico | Assovini.it


Il vitigno Mantonico, a bacca bianca, viene coltivato nella regione Calabria.

Per secoli questo vitigno calabrese è stato confuso con il Trebbiano e soprattutto con il Montonico Bianco, che nei Bollettini ampelografici del 1875 è indicato come vitigno stanziale della provincia di Teramo. 

Sembra che la sua presenza in Calabria si possa far risalire al periodo della colonizzazione ellenica del VII secolo a.C. Con ogni probabilità il nome ricalca il greco "Mantonikos", un vino che sembra fosse utilizzato dai sacerdoti dell'antica Locri Epizefiri e degli indovini.

E' coltivato insieme ad altri vitigni a bacca bianca e nera, e in passato si predilegeva la coltura ad Alberello, oggi si è diffuso il Cordone speronato.


  • Caratteristiche del vitigno
    • Foglia: media o medio-piccola, pentagonale, con margine dei lobi laterali inferiori che disegna un unico ampio arco, pentalobata;
    • Grappolo: di dimensioni medio-grandi, di lunghezza media, di forma conica con estremità arrotondata;
    • Acino: di medie dimensioni, ellittico lungo con ombelico piccolo;
    • Buccia: di medio spessore, ben pruinosa, di colore giallo-verde.


  • Caratteristiche sensoriali del vino
    • Se vinificato in purezza produce un vino di colore giallo scarico con una certa finezza gustativa e leggermente tannico, dalla accentuata freschezza, fruttato e con buone possibilità di conservazione.

MANZONI BIANCO

Varietà: 299 MANZONI BIANCO - Data di ammissione al Registro: 18/09/1978 Gazzetta ufficiale: G.U. 292 - 18/10/1978


Vitigno Manzoni Bianco | Assovini.it


Il vitigno Manzoni Bianco, a bacca bianca, viene coltivato nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto AdigeUmbria e Veneto.

Il Manzoni Bianco è un vitigno ottenuto da un interessante incrocio tra riesling renano e pinot, ideato dal Prof. Luigi Manzoni, preside della Scuola Enologica di Conegliano, durante una serie di esperimenti condotti negli anni 30 sul miglioramento genetico della vite mediante incrocio ed ibridazione.

Il Manzoni Bianco, conosciuto anche come Incrocio Manzoni, è il clone più famoso tra quelli ideati e messi a punto dal professore. Il vitigno ha notevoli capacità di adattamento a climi e terreni anche molto diversi tra loro, preferendo quelli collinari, non compatti, profondi, freschi e fertili, ma una produzione contenuta.


  • Caratteristiche del vitigno
    • Foglia: medio-piccola, pentagonale e pentalobata.
    • Grappolo: piccolo, conico o cilindrico, spesso con un’ala e mediamente compatto.
    • Acino: medio piccolo, sferico 
    • Buccia: spessa, piuttosto consistente, mediamente pruinosa, di colore giallo verde.


  • Caratteristiche sensoriali del vino
    • Dal vitigno Manzoni Bianco si ottiene un vino un vino dal colore giallo paglierino con riflessi verdolini, dal profumo fine e delicato, lievemente aromatico; il sapore è abbastanza sapido e per la sua freschezza, viene talvolta utilizzato in uvaggi per apportarne acidità.
Pagina 5 di 11
Oltre 300 buyers, tra Importatori, Grossisti e Distributori in 70 paesi del mondo, sono le collaborazioni attive di Assovini.it

Assovini

Assovini.it è il sito del Vino e delle Cantine ideato nel 1986 e realizzato da un team di Sommelier con la collaborazione di Enologi e Produttori per diffondere i migliori Vini italiani nel mondo.

  • Referente: Salvo Spedale - Sommelier AIS
  • Telefono: +39 389-2856685
  • Email: [email protected]

 

Pubbliche Relazioni