Il Nebbiolo è il vitigno piemontese per definizione che riflette in modo inconfondibile il suo legame con il territorio d’elezione, le Langhe, in provincia di Cuneo. Qui raggiunge splendidi risultati di eccellenza qualitativa grazie alle favorevoli condizioni pedoclimatiche che consentono la produzione di vini potenti ed eleganti, ricchi di estratto e di tannini, particolarmente adatti a lunghi affinamenti.

Pur avendo origini incerte, studi scientifici sono concordi nell’attribuire la sicilianità del vitigno Inzolia. Lo sbarco sull’isola sarebbe avvenuto molti secoli or sono, verosimilmente riconducibile al periodo della dominazione normanna nel Mediterraneo orientale. Di qui si sarebbe poi diffuso dapprima in Sardegna e poi in Toscana, dove, restando fedele alla vocazione isolana, avrebbe trovato una patria d’elezione sull’isola d’Elba e in misura minore sull’isola del Giglio.

Per molto tempo scambiato per il più noto Coda di Volpe, il vitigno Caprettone è venuto alla ribalta nel 2014 con l'inserimento della varietà nel Registro nazionale delle varietà di vite (Mipaaf), catturando l'attenzione di tanti sommelier ed estimatori, che stanno contribuendo efficacemente al posizionamento del vino sulle principali piazze internazionali.

Come tutte le eccellenze vinicole italiane, anche il Lambrusco, il vino rosso frizzante più famoso al mondo, ha molte cose da raccontare: da dove proviene, come viene vinificato, quali sono le caratteristiche che lo differenziano e lo rendono davvero unico.

I metodi di produzione delle bollicine, ovvero le pratiche enologiche di vinificazione dei Vini Spumanti si sviluppa in due fasi:

Camporeale Day 5^ Edizione - Evento di promozione del territorio dell'Alto Belice e dei prodotti tipici del vino, del cibo e dell'artigianato locale.

"Non sono abituato a parlare di fronte ai colleghi. Occasioni come queste cerco di evitarle, soprattutto perché ho 78 anni ed ecco perché, ve lo dico in anteprima, mi sono portato una traccia per essere sicuro di dirvi tutto".

Il vitigno Aglianico del Vulture, a bacca nera, viene coltivato nella regione Basilicata. E' un arcaico vitigno rosso originario della Grecia. [Leggi tutto https://goo.gl/xjcvMn]

 

Con una crescita del 19% in un anno, l’Ortrugo piacentino sale sul terzo gradino del podio dei vini che hanno avuto il maggior incremento per le bottiglie acquistate nel 2017, dopo il Grillo siciliano (+23%) e il Primitivo pugliese (+21%).

Appuntamento molto atteso quello di domani 16 febbraio a Ragusa, in cui è in programma "OBIETTIVO GDO", un evento di carattere economico organizzato dall'I.C.E. - Istituto del Commercio con l'Estero, nel quale una delegazione di Assovini partecipa con i vini delle Cantine associate, provenienti dalle Regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Pagina 3 di 5
Oltre 300 buyers, tra Importatori, Grossisti e Distributori in 70 paesi del mondo, sono le collaborazioni attive di Assovini.it

Assovini

Assovini.it è il sito del Vino e delle Cantine ideato nel 1986 e realizzato da un team di Sommelier con la collaborazione di Enologi e Produttori per diffondere i migliori Vini italiani nel mondo.

  • Referente: Salvo Spedale - Sommelier AIS
  • Telefono: +39 389-2856685
  • Email: info@assovini.it

 

Pubbliche Relazioni