Lunedì, 01 Febbraio 2016 00:00

PIGATO

Varietà: 190 PIGATO - Data di ammissione al Registro: 25/05/1970 - Gazzetta ufficiale: G.U. 149 - 17/06/1970


Vitigno Pigato | Assovini.it


Il vitigno Pigato, a bacca bianca, viene coltivato nella regione Liguria.

Il Pigato è un vitigno di origine greca, giunto in Liguria nel Medioevo, ad opera di una colonia genovese nell'Egeo. Nel 1830 l'arciprete Francesco Gagliolo impiantò ad Ortovero (SV) il primo vitigno, ma il vino fu messo in vendita dal vignaiolo Rodolfo Gaggino solo intorno al 1950, al prezzo di 300 lire.

I migliori Pigato sono generalmente coltivati in collina ad una altitudine di almeno 300 m slm, in un ambiente, quindi, vicino al mare ma anche in grado di godere di una escursione termica notturna, che favorisce il patrimonio di profumi di questo classico vino ligure.


  • Caratteristiche del vitigno
    • Foglia:  di media grandezza, pentagonale, quinquelobata.
    • Grappolo: di grandezza media e aspetto tra medio e compatto.
    • Acino: medio, di forma sferoide allungata.
    • Buccia: pruinosa, di medio spessore.


  • Caratteristiche sensoriali del vino
    • Dal vitigno Pigato si ottiene un vino di colore giallo paglierino che, se invecchiato, tende a diventare giallo dorato; ha sapore sapido e secco, profumi di macchia mediterranea e polpa gialla. Di notevole eleganza, va consumato nei primi tre anni di vita, senza farlo invecchiare eccessivamente.

Additional Info

  • Regione: Liguria
Oltre 300 buyers, tra Importatori, Grossisti e Distributori in 70 paesi del mondo, sono le collaborazioni attive di Assovini.it

Assovini

Assovini.it è il sito del Vino e delle Cantine ideato nel 1986 e realizzato da un team di Sommelier con la collaborazione di Enologi e Produttori per diffondere i migliori Vini italiani nel mondo.

  • Referente: Salvo Spedale - Sommelier AIS
  • Telefono: +39 389-2856685
  • Email: [email protected]

 

Pubbliche Relazioni