Colline Teatine IGT

Vino a Indicazione Geografica Tipica - Approvato con D.M. 18.11.1995, G.U. 283 del 4.12.1995


--- Confine regionale    --- Confine provinciale  ♦ Zona di produzione

 


Colline Teatine - Vino I.G.T.


1. Tipologie e Uve del Vino IGT Colline Teatine

 

  • Colline Teatine Bianco (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino, odore intenso, fruttato e sapore tipico, secco, sapido.

  • Colline Teatine Bianco Frizzante (Vino Bianco Frizzante)
  • Versioni: Secco
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 10% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Frizzante dal colore giallo paglierino, odore intenso, fruttato e sapore tipico, secco, sapido.

  • Colline Teatine Rosso (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 10,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino, odore fruttato, complesso e sapore armonico, tipico.

  • Colline Teatine Rosso Frizzante (Vino Rosso Frizzante)
  • Versioni: Secco
  • = 100% Uve a bacca nera prodotte da Vitigni coltivati nella regione Abruzzo
  • => 10,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Frizzante dal colore rosso rubino, odore fruttato, complesso e sapore armonico, tipico.

  • Colline Teatine Rosato (Vino Rosato)
  • Versioni: Secco
  • = 100% Uve a bacca nera prodotte da Vitigni coltivati nella regione Abruzzo
  • => 10,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato dal colore rosa più o meno carico, odore intenso, persistente e sapore tipico, caratteristico, secco.

  • Colline Teatine Rosato Frizzante (Vino Rosato Frizzante)
  • Versioni: Secco
  • = 100% Uve a bacca nera prodotte da Vitigni coltivati nella regione Abruzzo
  • => 10,50% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosato Frizzante dal colore rosa più o meno carico, odore intenso, persistente e sapore tipico, caratteristico, secco.

  • Colline Teatine Bianco Passito (Vino Bianco Passito)
  • Versioni: Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 16% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco Passito dal colore giallo tendente all’ambra a seconda dell’invecchiamento, odore intenso, fruttato e sapore caratteristico, secco, sapido.

  • Colline Teatine Rosso Passito (Vino Rosso Passito)
  • Versioni: Dolce
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 16% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Passito dal colore rosso più o meno carico tendente al granato, odore caratteristico ed intenso e sapore dolce, armonico e vellutato.

  • Colline Teatine Rosso Novello (Vino Rosso Novello)
  • Versioni: Secco
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Novello dal colore rosso rubino con lievi riflessi violacei, odore fruttato e sapore fresco, armonico, vellutato.

  • Colline Teatine Rosato Novello (Vino Rosato Novello)
  • Versioni: Secco
  • = 100% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso Novello dal colore rosa più o meno carico, odore fruttato, sapore fresco, armonico, vellutato.

  • Colline Teatine Bombino (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Bombino
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino, odore delicato, gradevole, caratteristico e sapore secco, armonico.

  • Colline Teatine Chardonnay (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Chardonnay
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino poco intenso, odore delicato, gradevole, caratteristico e sapore secco, armonico.

  • Colline Teatine Cococciola (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Cococciola
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino con riflessi verdolini a volte dorati, odore gradevole, floreale, fruttato e sapore secco, gradevolmente acidulo, armonico.

  • Colline Teatine Falanghina (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Falanghina
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino più o meno intenso, odore fruttato, floreale, delicato, caratteristico e sapore secco, gradevolmente acidulo, armonico.

  • Colline Teatine Fiano (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Fiano
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino più o meno intenso, odore gradevole, delicato, caratteristico e sapore gradevolmente asciutto, armonico.

  • Colline Teatine Garganega (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Garganega
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino più o meno intenso, a volte con riflessi verdognoli, odore gradevole, delicato, caratteristico e sapore asciutto, di medio corpo, armonico, leggermente amarognolo.

  • Colline Teatine Greco (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Greco
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli a volte dorati, odore floreale, fruttato, caratteristico e sapore secco, debolmente amaro, caratteristico.

  • Colline Teatine Malvasia (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Malvasia Bianca Lunga
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli a volte dorati, odore intenso, gradevole, caratteristico e sapore secco, armonico, persistente.

  • Colline Teatine Manzoni Bianco (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Manzoni Bianco
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, odore floreale, fruttato, caratteristico e sapore gradevolmente asciutto, armonico.

  • Colline Teatine Montonico (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Montonico
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino talvolta con riflessi verdognoli, odore intenso, gradevole, caratteristico e sapore secco, armonico, persistente, gradevolmente acidulo.

  • Colline Teatine Moscato (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Moscato
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino con riflessi da verdognoli a dorati, odore tipico, abbastanza intenso, delicato e sapore secco, morbido, armonico.

  • Colline Teatine Passerina (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Passerina
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino talvolta con riflessi ambrati, odore gradevole, fresco, fiorale, fruttato e sapore secco, armonico, persistente.

  • Colline Teatine Pecorino (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Pecorino
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino più o meno intenso con riflessi da verdognoli a dorati, odore gradevole, floreale, fruttato e sapore secco, armonico, persistente, caratteristico.

  • Colline Teatine Pinot Bianco (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Pinot Bianco
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, odore floreale, fruttato e sapore fresco, gradevolo, persistente, caratteristico.

  • Colline Teatine Pinot Grigio (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Pinot Grigio
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino più o meno intenso al ramato, odore fruttato, caratteristico e sapore fresco, gradevole, persistente.

  • Colline Teatine Riesling (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Riesling Renano
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino, odore caratteristico, delicato e sapore asciutto, fresco, piacevole.

  • Colline Teatine Sauvignon (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Sauvignon
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino, odore caratteristico, delicato e sapore asciutto, fresco, piacevole.

  • Colline Teatine Trebbiano (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigni Trebbiano Abruzzese e Trebbiano Toscano
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino più o meno intenso, odore caratteristico con profumo intenso e delicato, e sapore asciutto, armonico con retrogusto gradevolmente mandorlato.

  • Colline Teatine Vermentino (Vino Bianco)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Vermentino
  • =< 15% Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Bianco dal colore giallo paglierino tenue, con riflessi verdolini, odore caratteristico delicato e gradevole, e sapore asciutto, fresco, armonico con retrogusto gradevolmente amarognolo.

  • Colline Teatine Aglianico (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Aglianico
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino abbastanza intenso con riflessi violacei, odore fruttato, floreale, caratteristico e sapore asciutto, caratteristico, armonico.

  • Colline Teatine Cabernet (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigni Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, da soli o congiuntamente
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino, odore erbaceo, caratteristico e sapore asciutto, caratteristico.

  • Colline Teatine Ciliegiolo (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Ciliegiolo
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino intenso con riflessi violacei, odore floreale, fruttato, caratteristico e sapore secco, debolmente amaro, caratteristico.

  • Colline Teatine Merlot (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Merlot
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino, odore fruttato e caratteristico, e sapore asciutto, morbido, caratteristico.

  • Colline Teatine Pinot Nero (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Pinot Nero
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino con riflessi violacei, odore floreale, fruttato, caratteristico e sapore secco, sapido, debolmente amaro, caratteristico.

  • Colline Teatine Primitivo (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Primitivo
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino mediamente intenso con riflessi violacei, odore fruttato, caratteristico e sapore secco, debolmente amaro, morbido.

  • Colline Teatine Sangiovese (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Sangiovese
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino con delicati riflessi violacei, odore vinoso, caratteristico e sapore asciutto, morbido, vellutato.

  • Colline Teatine Syrah (Vino Rosso)
  • Versioni: Secco
  • => 85% Vitigno Syrah
  • =< 15% Vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo.
  • => 11% Vol. Titolo alcolometrico
  • Vino Rosso dal colore rosso rubino, odore delicato, caratteristico, gradevole e sapore asciutto, morbido, vellutato.

__________

(Legenda simboli: > maggiore di; < minore di; >< da-a; = uguale a; => uguale o maggiore di; =< uguale o minore di).


2. Territorio e Zona di produzione del Vino IGT Colline Teatine

L'area geografica vocata alla produzione del Vino IGT Colline Teatine è costituita da un’ampia ed estesa fascia collinare litoranea, seguita dalla collina interna e pedemontana che si spinge sino ai piedi del massiccio della Maiella che domina imponente l’intero territorio.

Notevoli sono le escursioni termiche tra giorno e notte, favorite dalla vicinanza del massiccio della Maiella, così come la ventilazione, che determinano condizioni ottimali per la sanità delle uve nonché l’accumulo di sostanze aromatiche nei grappoli, dando origine a vini dai profumi intensi e caratterizzati. Ciò assicura la completa e corretta maturazione di tutti i vitigni presenti in zona, da quelli precoci come lo Chardonnay ed il Sauvignon; quelli a maturazione media quali il Pecorino, il Sangiovese, il Trebbiano e la Passerina, e quelli tardivi come la Cococciola, il Cabernet e il Montepulciano.

La Zona di Produzione del Vino IGT Colline Teatine è localizzata in:

  • provincia di Chieti e comprende il territorio dei comuni di Ari, Arielli, Bucchianico, Canosa Sannita, Casacanditella, Casalincontrada, Chieti, Crecchio, Filetto, Francavilla al mare, Guardiagrele, Giuliano Teatino, Miglianico, Orsogna, Ortona, Poggiofiorito, Ripa Teatina, S. Giovanni Teatino, San Martino sulla Marruccina, Tollo, Torrevecchia Teatina, Vacri e Villamagna.

3. Vinificazione e Affinamento del Vino IGT Colline Teatine

Nelle fasi di vinificazione sono ammesse soltanto le pratiche enologiche leali e costanti della zona atte a conferire ai vini le loro peculiari caratteristiche di qualità.

Le pratiche enologiche di vinificazione dei Vini IGT Colline Teatine prevedono, tra l'altro, che:

  • La resa massima dell’uva in vino IGT Colline Teatine non dovrà essere superiore al 80% ad eccezione della tipologia di vino Passito per la quale non deve essere superiore al 50%; nel caso tali parametri venissero superati decade il diritto alla IGT per tutto il prodotto.

4. Produttori di Vino IGT Colline Teatine

Con l’utilizzo della IGT Colline Teatine i Produttori vinicoli abruzzesi sono orgogliosi di presentare al consumatore un Vino di qualità che ha più cose da raccontare rispetto ad altri: da dove proviene, come viene lavorato, le origini storiche, le caratteristiche e le peculiarità che lo identificano in un territorio ben definito, soprattutto durante la visita alle cantine vinicole che operano nell'ambito di questa denominazione.


5. Abbinamenti gastronomici con il Vino IGT Colline Teatine 

 Piatti a base di pesce e di carni bianche e rosse, formaggi e salumi.


6. Storia e Letteratura del Vino IGT Colline Teatine

La prima testimonianza storica sulla produzione enoica abruzzese, come ci ricorda Polibio, storico greco vissuto tra il 205 ed il 123 a.C., risale alle famose gesta di Annibale (216 a.C.) ed alla sua vittoria di Canne. Polibio ricordava la produzione di ottimo vino della zona adriatica e scriveva che Annibale “…attraversati e devastati i territori dei Pretuzi, di Adria, nonché dei Marrucini (nda: area a nord della provincia di Chieti) e dei Frentani, si diresse nella sua marcia verso la Iapigia” ossia la Puglia.

Da allora sono innumerevoli le testimonianze storiche sulla presenza della vite e del vino nell’area teatina, il cui nome deriva dalla città di Chieti anticamente denominata Teate Marrucinorum, in particolare a partire dal secolo XIII. Infatti, nell’agosto del 1200 a Venezia venne stipulato un atto notarile che istituiva una “colleganza”, un tipo di contratto commerciale, tra Venezia, Ancona, Ortona e la Slavonia.

I numerosi traffici che coinvolgevano Ortona, oggi insieme a Tollo centro di maggiore produzione di vino della regione, riguardavano i generi alimentari maggiormente prodotti all’epoca; uno dei principali era il vino, sia bianco che rosso, come dimostrano numerose testimonianze provenienti dall’Archivio di Stato di Dubrovnik, l’antica Ragusa.

Un’ulteriore testimonianza dell’importanza della coltura della vite, della vinificazione e del commercio del vino in provincia di Chieti, in particolare di Ortona, proviene da Giovan Battista De Lectis ed è datata 1576, così come quella di fra’ Serafino Razzi (1531-1611), sacerdote domenicano e Priore prima del convento di Penne (tra luglio 1574 e maggio 1576) e poi di Vasto (tra maggio 1576 e dicembre 1577).

Grazie poi agli Scherzi ditirambici di fra’ Berbardo Maria Valera (1711- 1783), nativo di Giuliano Teatino in provincia di Chieti, composti nella seconda metà del ‘700, siamo in grado di conoscere i nomi di due vini regionali assai richiesti per le loro qualità organolettiche: il bianco di Castellamare, a quei tempi ascritta all’Abruzzo Ulteriore Primo e posta sulla sponda sinistra della foce del fiume Pescara, e la Lacrima di Tollo, un rosso, quest’ultimo, che il frate cappuccino ritiene di gran lunga superiore al Montepulciano (quello della Toscana) degustato mentre era al Convento dell’Ordine a Siena, ma che era del tutto sconosciuto nella zona Frentano-Marrucina (Lanciano-Chieti).

Ma in epoche più recenti possiamo ricordare la preziosa opera di Ottavi e Maresclachi dal titolo Vade-Mecum del commerciante di uve e di vini in Italia, la cui prima edizione venne pubblicata nel 1897, i quali scrivono che nella provincia di Chieti i vitigni più diffusi erano il Trebbiano, la Solmontina, la Cococciola, la Svacanina, la Malvasia ed il Moscato, tra le uve a bacca bianca, il Montepulciano, il Sangiovese e la Gaglioppa, tra quelle a bacca nera. La produzione complessiva era di 670.000 ettolitri di cui il 56% rosso ed il 44% bianco. Si producevano vini rossi e bianchi sia crudi che cotti e “in poca quantità, vini cerasuoli (cerasella)”. Grazie alla vocazionalità del territorio ed alla dedizione di migliaia di viticoltori, a partire dai primi anni cinquanta del novecento, soprattutto a seguito della nascita di numerose cantine sociali, quest’area è diventata la più importante dal punto di vista viticolo, non solo a livello regionale ma anche nazionale, sia per quantità ma anche per qualità dei vini che oggi essa riesce ad esprimere.

Infatti, accanto ai fattori storici, che legano strettamente il prodotto al territorio, molto importante è l’incidenza dei fattori umani poiché, attraverso la definizione ed il miglioramento di alcune pratiche viticole ed enologiche, che fanno parte integrante e sostanziale del disciplinare di produzione, si riescono ad ottenere prodotti dalle spiccate caratteristiche e tipicità.

Additional Info

  • Regione: Abruzzo
  • Tipologie: Vino Bianco, Vino Rosso, Vino Rosato
  • Versioni: Secco - (Vino privo di residuo zuccherino), Dolce - (Vino dolce), Frizzante - (Vino con aggiunta di anidride carbonica), Moscato - (Vino ottenuto con uve aromatiche), Novello - (Vino ottenuto con un rapido processo di vinificazione), Passito - (Vino ottenuto dall'appassimento delle uve)
  • Denominazione: I.G.T. (Indicazione Geografica Tipica)
Oltre 300 buyers, tra Importatori, Grossisti e Distributori in 70 paesi del mondo, sono le collaborazioni attive di Assovini.it

Assovini

Assovini.it è il sito del Vino e delle Cantine ideato nel 1986 e realizzato da un team di Sommelier con la collaborazione di Enologi e Produttori per diffondere i migliori Vini italiani nel mondo.

  • Referente: Salvo Spedale - Sommelier AIS
  • Telefono: +39 389-2856685
  • Email: info@assovini.it

 

Pubbliche Relazioni